Rilevazione dei danni subiti a seguito dell'emergenza del 10 luglio 2019

In attesa della definizione della procedura da parte della Regione Emilia Romagna, il Comune di Cervia ha deciso di procedere immediatamente ad una prima ricognizione dei danni subiti dai privati (Scheda B), dalle attività economiche e produttive (Scheda C) e dalle attività agricole e agroindustriali (Scheda D).

Nell'incertezza della tempistica degli organi sovraordinati, i danni dovranno essere documentati anche mediante materiale fotografico, preventivi di spesa, fatture ed altro, prima di provvedere all'effettuazione dei ripristini.

I ripristini ed i necessari lavori anche edilizi potranno comunque essere avviati fin da subito, in modo autonomo e a proprie spese.

Il Comune sottolinea che la ricognizione dei danni non dà diritto ad un riconoscimento automatico dei finanziamenti, che dipenderà, oltre che dall'effettivo accertamento dei medesimi, anche dal riconoscimento o meno da parte del Governo dello stato di emergenza e dall'entità dell'eventuale finanziamento erogato.

Le schede allegate sono da considerarsi come un primo strumento di ricognizione sulla base del quale richiedere l'intervento straordinario dello Stato e dovranno essere inviate all'indirizzo

emergenzaluglio2019@comunecervia.it

oppure consegnate a mano al Servizio Cervia Informa Cittadini Viale Roma n. 33 - Cervia (Tel. 0544/979350 aperto al pubblico lunedì, martedì, venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,00, il giovedì dalle ore 8,30 alle ore 13,00 e dalle 15,00 alle 17,00 – mercoledì solo su appuntamento) nel più breve tempo possibile.

Schede per la rilevazione dei danni:

Torna indietro

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...